Castelfiorentino Trampolino di Lancio

Luciano SPALLETTI

Nato a Certaldo nel 1959.
Dopo le giovanili con la Fiorentina e alcuni anni alla Cuoiopelli Cappiano, arriva al Castelfiorentino, con il quale disputa la Serie D e da dove prende il via la sua carriera. Passa successivamente alla Virtus Entella, allo Spezia, al Viareggio e poi infine all’Empoli. Non andrà mai oltre la Serie C come calciartore, ma è da allenatore che raggiungerà grandissimi risultati.
Inizia guidando le giovanili dell’Empoli fino alla prima squadra, con la quale parito dalla Serie C (Conquistando anche la Coppa Italia), arriva fino alla Serie A e conquistando poi la salvezza l’anno successivo. Allena successivamente senza grossi risultati Sampdoria, Udinese, Venezia e Ancona, prima di tornare in Friuli. Viene chiamato sulla panchina della Roma con la quale raggiunge grandissimi traguardi, tra cui la vittoria di due Coppa Italia e una Supercoppa Europea. Finisce poi in Russia, chiamato dallo Zenit San Pietroburgo, che dirigerà per 5 anni vincendo 2 Campionati, 1 Coppa e 1 Supercoppa di Russia, prima di far ritorno proprio alla Roma, dove durante la stagione avrà alcuni attriti con il capitano Francesco Totti. Dopo la Roma siede per due anni sulla panchina dell’Inter e dal campionato 2021/2022 inizia ad allenare il Napoli con il quale ha vinto lo scudetto nel campionato 2022/2023. Dall’Autunno del 2023 è diventato il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di calcio.

Lamberto PIOVANELLI

Nato a Firenze nel 1964.
Parte della Giovanili del Castelfiorentino, raggiungendo poi la Prima Squadra in Serie D (compagno di squadra di Luciano Spalletti, Andrea Pepi e Luigi Reali con Silvano Grassi allenatore). Viene prelevato poi dall’Atalanta con la quale esordì in Serie A. Dopo poco più di un anno a Bergamo, venne ceduto al Pisa, in Serie B, aiutando i toscani a conquistare la promozione nel massimo campionato: il suo gol siglato a Cremona il 21 giugno 1987, all’ultima giornata, è decisivo per il salto di categoria. Nella Serie A 1990-1991, nonostante un infortunio lo tenne lontano dai campi per un lungo periodo, segnò 8 reti in 16 incontri disputati, numeri che gli valsero la convocazione in Nazionale per l’incontro del 22 dicembre 1990 Cipro-Italia a Limassol, valevole per le qualificazioni agli Europei del 1992 (partita nella quale non scese in campo). Ha detenuto per quasi vent’anni il record di gol in una stagione con la maglia del Pisa in Serie B (18 nell’annata 1989-1990). Nell’estate 1991 fu acquistato dalla Juventus, ma, complice il perdurare dell’infortunio non fu mai schierato in prima squadra e a novembre fu ceduto nuovamente all’Atalanta. Gioca altri tre anni in Serie B con l’Hellas Verona e 1 in C con il Perugia.

Andrea ZERINI

Nato a Firenze nel 1988.
Si forma cestisticamente nelle giovanili della Olimpia Legnaia Firenze. Esordisce in prima squadra giocando 19 partite in Serie B d’Eccellenza 2005-06. Ma il trampolino di lancio è Castelfiorentino dove disputa tre stagioni in B2. Firma poi per il Ruvo di Puglia Basket, con la cui maglia disputa due campionati di Serie A Dilettanti. Nella stagione 2010-2011 risulta esser il miglior stoppatore e l’ottavo miglior rimbalzista del campionato. Nella stagione 2011-12 passa al Basket Brindisi, con cui ha conquistato la promozione in massima serie. Nel 2016 viene ufficializzato il passaggio alla Società Sportiva Felice Scandone Avellino, mentre nel 2018 si accasa al Basket Brescia Leonessa e successivamente al Napoli e al Derthona. Conta anche 3 presenze in Nazionale maggiore.

ALTRI PERSONAGGI DEGNI DI NOTA

Riccardo NERI, nasce nel 1989, Gambassino di residenza ma inizia a giocare con la Prima Leva Calcio di Castelfiorentino all’età di 6 anni.
Nell’agosto 2005 parte per Torino per giocare nella Juventus. Nel giugno 2006, superando in finale la Fiorentina, la squadra allievi della Juventus conquista lo scudetto. Purtroppo pochi mesi dopo, si verifica la tragedia: il 15 dicembre, durante un allenamento nel centro sportivo di Vinovo, Riccardo e il suo compagno di squadra Alessio Ferramosca, cercano di recuperare alcuni palloni finiti in acqua, e scivolano in un laghetto artificiale. La temperatura dell’acqua è gelida e i due giovani, che tentano invano di risalire, muoiono per ipotermia. Nasce l’Associazione “Riccardo Neri & Alessio Ferramosca”, per sostenere le cure e alleviare le sofferenze dei bambini affetti da patologie, e a Riccardo e Alessio viene dedicato un Memorial. Il 9 ottobre 2016, infine, il Comune di Castelfiorentino intitola a Riccardo Neri lo Stadio Comunale.
Andrea PEPI, nato a Siena nel 1964. Inizia la sua carriera prima nelle giovanili e poi in prima squadra al Castelfiorentino, in Serie D; nella stagione 1985-1986 è acquistato dall’Atalanta, in Serie A. Ha successivamente giocato in Serie B con il Cesena e in Serie C con Virtus Entella e Siena.
Walter CIAPPI, nato a Buenos Aires (Argentina) nel 1952, ma gambassino d’adozione. È stato un portiere, che partendo dalle giovanili del Castelfiroentino è riuscito a raggiungere la Serie B con le maglie di Cesena, Pisa, Taranto e Campobasso e in Serie C con Prato, Giulianova, Sangiovannese, Virtus Francavilla, Lucchese e Spezia. È stato per anni collaboratore dell’allenatore Bruno Bolchi.
Quinto BERTOLONI, nato ad Avenza, in provincia di Massa Carrara nel 1927. Dopo gli inizi nel Castelfiorentino, esordì in Serie A con la maglia della Pro Patria e del Torino poi. Ha vestito anche la maglia della Salernitana in Serie B. È diventato poi allenatore.
Piero BARONCINI, nato a Firenze nel 1941. Parte dalle giovanili del Castelfiorentino per poi passare all’Empoli con cui esordirà in Serie C per poi disputare alcuni campionati tra Serie A e B al Messina e al Taranto. Divenne poi allenatore.
Pierluigi CENCETTI, nata a Barberino Val d’Elsa nel 1946. Passò dalle giovanili del Castelfiorentino a quelle della Fiorentina dove rimarrà per quattro anni, vincendo anche lo scudetto 1968/1969. Ha militato poi in Serie B con Brescia e Arezzo e in Serie C con Siena e Livorno.
Stefano RABAGLIETTI, cestista nato a Firenze nel 1983. Inizia in serie B2 a Castelfiorentino e dopo vari anni in B1 raggiunge la massima lega nell’Upea Capo d’Orlando.

This site is registered on wpml.org as a development site.