Sabato 19 novembre allo spazio eventi del Circolo Ricreativo Culturale “Il Progresso” (Corso Matteotti 19) apertura della mostra, realizzata nell’ambito delle manifestazioni promosse per il 40° anno di attività del Gruppo Fotografico Giglio Rosso.

Memoria e paesaggio che si fondono in un legame virtuoso per raccontare i luoghi del vissuto dell’autrice. E’ questo il biglietto da visita della “Geografia personale” di Monica Gazzo, che il gruppo Fotografico “Giglio Rosso” e lo “Studio Tilli” presentano nell’ambito di una mostra allestita allo Spazio Eventi del Circolo Ricreativo Culturale “Il Progresso” (Corso Matteotti 19) e che sarà aperta da sabato 19 a domenica 26 novembre (orario: da lunedì a venerdì ore 17-19, sabato e domenica 10-12,30 e 17-19)
La mostra, che gode del patrocinio del Comune di Castelfiorentino, è stata concepita da Monica Gazzo come un itinerario autobiografico, in grado di coniugare impegno ed espressività, eccellenza e determinazione. Una carrellata di immagini di città e luoghi magici che fanno da cornice a ricordi familiari e al lavoro svolto nel tempo, in un arco temporale che va dagli Settanta a oggi.
L’autrice, che è attiva nella fotografia da quasi mezzo secolo, è oltre modo impegnata nella creazione di spettacoli teatrali multimediali, installazioni, mostre e proiezioni di corto e mediometraggi, presentati con successo in Italia e a livello internazionale.
Come si ricorderà, le mostre del Gruppo fotografico “Giglio Rosso”  vengono realizzate quest’anno per celebrare il 40° anniversario di vita dell’associazione.