Una miscela inquietante di angoscia, smarrimento, paura. Situazioni da brivido, che imperversavano nel Medioevo lungo l’antico tracciato della Francigena, attraversato dai pellegrini diretti a Roma, capitale del mondo cristiano. E’ questo il leit motiv dello spettacolo itinerante “Castellofobia, dove la paura attraversa la Francigena” che si svolgerà domani sera – venerdì 30 settembre – nelle vie del borgo di Castelnuovo d’Elsa (inizio ore 21.30 – ingresso libero) con partenza da Piazza Santa Barbara.
Realizzato dagli attori di Trivia Aps nell’ambito del festival “Via Francigena in Valdelsa. Tra sogno e leggenda” (in programma fino a domenica) lo spettacolo coinvolgerà progressivamente i partecipanti in un percorso a ritroso nel tempo, in un mondo sospeso tra la luce e l’oscurità.
Briganti, appestati, spiriti e “presenze” metteranno a dura prova il loro sentimento di fede, alimentato da suggestioni e debolezze. L’ingresso allo spettacolo è a gruppi, ogni 5/10 minuti, e la durata complessiva dell’itinerario “horror” è di 30/40 minuti.
La serata inaugura di fatto la kermesse teatrale della manifestazione lungo la Via Francigena, che fino a domenica prevede un nutrito programma con itinerari adatti a escursionisti di ogni età, bikers e cavalieri, nonché una serie di eventi che interesseranno sia il Castello di Coiano (“poeti sulla Francigena”, visita e degustazione sabato pomeriggio dalle 17 in poi) che il borgo di Castelnuovo d’Elsa con il mercato e la “Notte teatrale” di sabato (a cura del Gat) e un “borgo in festa” per l’intera giornata di domenica

Si ricorda che per raggiungere il borgo collinare di Castelnuovo d’Elsa sarà a disposizione il sabato pomeriggio (dalle 16.00) e la domenica (dalle ore 11.00) anche un servizio navetta gratuito con partenza da Castelfiorentino (piazza Berlinguer).

La manifestazione “Via Francigena in Valdelsa” è promossa dal Comune di Castelfiorentino con il contributo dell’Ente Cambiano S.c.p.A. e della sezione Soci Coop di Castelfiorentino, ed è patrocinata dall’AEVF (Associazione Europea delle Vie Francigene), della Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze, dell’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa, e di diciassette Comuni della Toscana centrale.
Hanno collaborato le seguenti associazioni: Proloco Castelfiorentino, Associazione Culturale Teatrale GAT, Compagnia Trivia APS, TeatroCastello, Associazione Sguardo e Sogno, Toscana Hiking Experience, Associazione culturale Cetra, Associazione “Senza Barriere” onlus, Associazione “Comunità Castellana per il Ciclismo Popolare”, Toscana By Bike, ASD Cicli Zapier Pontedera, Castello di Coiano, Stefania Calugi Tartufi, Associazione Agricoltori Castelfiorentino, Associazione “Cavalieri della Valdelsa”, Circolo Arci e Comitato festaiolo Castelnuovo d’Elsa, Gruppo Fotografico “Giglio Rosso”, Istituto Comprensivo, Istituto “F. Enriques”, Prociv Arci, Rav, Misericordia Castelfiorentino.
Per informazioni: www.comune.castelfiorentino.fi.it e www.visitcastelfiorentino.it, la pagina FB e di Instagram del Comune di Castelfiorentino dove è possibile scaricare il programma completo.